I SINDACI DI BRONTE

Le carte, i luoghi, la memoria...

I personaggi illustri di Bronte, insieme

422 FOTO DI BRONTE, insieme

Ti trovi in:  Home-> Personaggi-> I SINDACI DI BRONTE

GIUNTA COMUNALE - CONSIGLIO COMUNALERISULTATI ELETTORALI

Dal 1800 al 1862 - dal 1863 al 1903 - dal 1903 al 1914 - dal 1914 al 1952 - dal 1952 al 1968 - dal 1968 al 1993 - dal 1993 al 2005 - dal 2005 ad oggi

2005

Firrarello Giuseppe

Pino Firrarello (sindaco di Bronte, 2005)Pino Firrarello nato il 9 agosto 1939 a San Cono, eletto nella Coalizione della CdL, con 7.490 voti (58,95%), al primo turno delle elezioni amministrative del 15/16 Maggio 2005, dopo oltre venti anni è ritornato - da senatore della Repubblica - a fare il sindaco di Bronte (lo era stato agli esordi della sua carriera politica nel 1984).

Con un programma elettorale di tutto rispetto, riporta il centrodestra al Comune sconfiggendo con una larga maggioranza le due coalizioni del centrosinistra ca­peggiate da Salvatore Leanza (sindaco uscente, sfiduciato dal Consiglio, che raggiunge appena il 23,82% dei voti) e da Dario Sammartino (candidato espres­sione dell'on. Franco Catania che non va oltre il 16,88%).

La Giunta Firrarello nel primo quinquennio della sua sindacatura (sarà riconfer­mato nella carica nel 2010) potè contare su una larga maggioranza nel Consiglio comunale (13 consiglieri contro i 7 del centrosinistra e cioè i 4 della coalizione di Salvatore Leanza ed i 3 di Dario Sammartino).

Insediatosi il 23 Maggio 2005, il sindaco ha assegnato le deleghe assessoriali il 3 Giugno indicando come assessori:
Nunzio Calanna, vice sindaco, nato a Bronte il 6 Luglio 1943, Salvatore Mario Fioretto, professore, nato a Bronte il 18 settembre 1973, Aldo Catania, impie­gato, nato a Bronte il 21 Settembre 1961, Lino Leanza, deputato ARS, nato a Maletto il 27 Marzo 1957, Antonino Petronaci, avvocato, nato a Catania il 14 Settembre 1970 e Vincenzo Sanfilippo, sindacalista, nato a Bronte il 13 Giugno 1964.

Successivamente nello stesso anno 2005 sono stati nominati assessori, Maria De Luca (subentrata a Giugno ad Aldo Catania) e Carmelo Salvia (a Novembre ha preso il posto dell'on. Lino Leanza).

A Gennaio 2007, dopo la modi­fica apportata allo Statuto comunale che ha elevato da sei a sette il numero degli assessori, è stato nominato Giuseppe Pecorino mentre un anno dopo, a Gennaio 2008, con un rimpasto preceden­temente concordato, Firrarello ha sostituito gli assessori Petronaci, Sanfilippo e Fioretto con Basilio Daquino, Damiano Ferrara e Luigi Putrino.

«La mia – ha scritto Firrarello  – è stata una candidatura di necessità poiché, dolo l'elezione degli anni '80 non pensavo che potesse accadere di nuovo».
«Fu un modo per esprimere la mia riconoscenza ad un popolo che mi aveva “adottato”, accordandomi grande fiducia in tutte le competizioni elettorali. Ottenni il risultato lusinghiero di vedermi eletto con uno sforzo ridottissimo. La mia campagna elettorale si limitò a due comizi: il primo nel quale presentai il mio programma e il secondo per ribadire che avrei messo tutto l’impegno possibile per realizzare quel programma nell’interesse della città. (…) Il rinnovato impegno per la comunità brontese voleva essere anche un atto d’amore. Bronte mi era sempre stata vicino e sentivo la responsabilità di donarle una parte del mio tempo e delle mie potenzialità, ricambiando la disponibilità di una cittadina che mi aveva consentito di avviare un’attività gratificante.»

2005
Giunta  /  Consiglio

2010
Giunta  /  Consiglio


 

40 ANNI di POLITICA

Pino Firrarello, nel 1973 (giovane consi­gliere comunale a Bronte) e nel 2010, eletto per la terza volta sindaco di Bronte

Pino Firrarello (sindaco di Bronte, 2010)

 

(2006: La relazione sui primi dodici mesi di attività)

2010

Elezioni comunali del 2010

Nelle elezioni comunali del maggio 2010 i brontesi riconfermarono per un secondo mandato alla carica di sindaco il sen. Pino Firrarello dandogli 6.740 voti (52,90%); Firrarello vinse al primo turno battendo i tre candidati Aldo Catania (sostenuto dall'MpA di Raffaele Lombar­do), Enza Meli (PD) e Salvatore Leanza (già sindaco di Bronte nel 2002, sostenuto da una lista civica).

Le quattro liste che sostenevano Firrarello (PdL, UDC e due liste civiche) ottennero 7.138 voti (57,17%) dando ancora una volta al sindaco un'ampia maggioranza al Consiglio comunale con 13 consiglieri su 20.

Il 19 Giugno 2010 Firrarello ha assegnato le deleghe nominando assessori Melo Salvia (vice sindaco, dimessosi da consigliere comunale), Enzo Bonina (a marzo 2013 gli subentrava Mario Bonsignore), Nunzio Castiglione (sostituito da Maria De Luca a marzo 2013) e Biagio Petralia.

Nel febbraio 2014, in seguito alle dimissioni di Melo Salvia, è stato nominato vice sindaco il consigliere comunale Nunzio Saitta.

Nelle elezioni comunali del Giugno 2015, il sindaco uscente Firrarello non si è potuto candidare per un terzo mandato ed ha appoggiato la candidatura a sindaco di Salvatore Gullotta, presidente uscente del Consiglio comunale, sconfitto al ballottaggio dal candidato della sinistra Graziano Calanna.

2015

Calanna Graziano

Graziano Calanna, sindaco di Bronte (2015)

Avvocato, nato a Catania il 14 marzo del 1971.

La sua candidatura nelle elezioni comunali del 30 maggio 2015 è stata fortemente voluta dalle forze di sinistra, compreso il Pd ed Il Megafono (del Presidente della Regione Crocet­ta), più alcune liste civiche.

E' approdato alla carica di sindaco di Bronte all'età di 44 anni dopo un tirocinio di dieci anni come consigliere comunale (eletto per la prima volta nel 2005 con 211 voti e riconfermato nel 2010 con 277 preferenze).

Vince il ballottaggio contro il candidato sostenuto dal sindaco uscente sen. Firrarello, ottenendo dai brontesi una maggioranza ampia (57,35%) sia di voti (5.710) che di consiglieri comunali (14 su 20). Al I° turno aveva ottenuto meno della metà: 2.766 voti (26,88%).

I principi ispiratori del suo Programma elettorale sono "legalità e trasparenza, rispetto delle regole, coerenza, etica comportamentale e partecipazione" ed anche il "rifiuto di qualsiasi spreco di denaro pubblico".

Ha nominato come assessori Francesco Bortiglio, Antonio Leanza, Nuccio Biuso, e Angela Saitta.

I SINDACIII Dal 1800 al 1862 - dal 1863 al 1903 - dal 1903 al 1914 - dal 1914 al 1952 - dal 1952 al 1968 - dal 1968 al 1993 - dal 1993 al 2005 - dal 2005 ad oggi

HOME PAGE
 Powered by Associazione Bronte Insieme Onlus - Riproduzione riservata anche parziale - Ultimo aggior. giu-15