Home
Tutto sulla Città di Bronte

Manifestazioni ed Eventi

Sagra del Pistacchio

Visitiamo, insieme, la Città di Bronte

Ti trovi in:  Home-> News-> Sagra Pistacchio

Le sagre precedenti: 2013, 2012, 2011, 2010, 2009, 2008, 2007, 2006, 2005, 2004, 2003, 2002

2 settembre 2014

XXV Sagra del Pistacchio

DAL 26 AL 28 SETTEMBRE E DAL 3 AL 5 OTTOBRE

Il pistacchio di Bronte appena raccoltoLe date dell’appuntamento più verde e preli­bato della Sicilia sono dal 26 al 28 settembre e dal 3 al 5 ottobre, due week end quando il centro di Bronte si trasformerà nella vetrina privilegiata dell’originale Pistacchio verde, grazie alla XXV edizione della Sagra del pistacchio.

In questo momento l’Amministrazione comuna­le, guidata dal sindaco Firrarello, è al lavoro per definire programma ed organizzazione, quest'anno curate nel dettaglio dal vice sindaco Nunzio Saitta:
“Quest’anno – afferma in un comunicato – realizzeremo la Sagra grazie ad un bando del Gal Etna, cui la Pro Loco di Bronte ha partecipato con l’obiettivo di promuovere gli itinerari del gusto. E siccome il pistacchio verde di Bronte, con il suo riconoscimento Dop, è certamente fra i prodotti d’eccellenza di questa terra e presidio slow food, la nostra idea progettuale è piaciuta e valorizzata. Di conseguenza, – ribadisce – grazie al contributo del Gal ed all’impegno della Pro Loco faremo il possibile per promuovere il nostro prodotto tipico, anche attraverso le degustazioni tanto richieste negli anni scorsi”.

Come ogni anno si aspettano decine di migliaia di visitatori attirati dal pistacchio più buono al mondo, dagli stand, ma anche dell’atmosfera che ogni anno si crea a Bronte, nonostante la crisi.

“E noi – continua Saitta – abbiamo abbassato il prezzo per gli espositori. Un segnale che vuole venire incontro a chi investe nel nostro pistacchio e nella nostra Sagra”.Il pistacchio di Bronte a fine maturazione

Infine la festa ed i concerti che a Bronte durante la sagra non mancano mai.

“Punteremo a valorizzare i gruppi folcloristici e comunque siciliani. – conclude Saitta - La Sagra del pistacchio è una vetrina di un prodotto d’eccellenza della nostra terra, e la Sicilia, da sempre, è sinonimo di musica e cultura”.

“Con la 25’ edizione – afferma dal canto suo il sindaco Firrarello – la Sagra del pistacchio raggiunge un grande traguardo. Vera vetrina dell’Oro verde ha permesso al pistacchio di Bronte di valicare i confini nazionali, facendogli raggiunge traguardi inaspettati ad esclusivo beneficio dell’economia”.



Il vice sindaco Saitta spiega l'evento di quest'anno legato all'oro verde

Sagra, pistacchio e musica

"La Sagra del pistacchio di quest’anno punta su un programma musicale di alta qualità: il 3 ottobre ci sarà Roy Paci, ma l’intera manifestazione sarà caratterizzata da gruppi di ottimo livello”. Il vice sindaco di Bronte, Nunzio Saitta, è entusiasta della kermesse targata 2014."

“La manifestazione - aggiunge - sarà articolata in due momenti: nei week end dell’ ultima settimana di settembre, e della prima settimana di ottobre. Questo non accade tutti gli anni, ma solo quando ci sono le disponibilità economiche”.
Il cruccio di tutti i Comuni.
“Lo scorso anno la Pro Loco ha partecipato a un bando del Gal Etna, classificandosi al primo posto. 50mila Euro sono stati riservati alla Sagra. Le richieste per gli stand a pagamento sono 75, più 15 Istituzionali (Ferrovia Circumetnea, Parco dell’Etna, associazioni di volontariato e gruppi missionari) che non pagheranno nulla”.

Molti a Bronte lamentano gli alti costi del pistacchio. Va ricordato, infatti, che attualmente, non essendo anno di raccolta (si raccoglie, secondo tradizione, negli anni dispari), c’è poco pistacchio di Bronte e quel poco costa anche 35 Euro al chilo.
“Con la raccolta della scorsa stagione, i produttori brontesi hanno perso l’occasione di unirsi per far funzionare il Consorzio. Il nostro non è un prodotto qualsiasi, è il ‘pistacchio verde di Bronte’ con denominazione di origine protetta. Se dopo un anno c’è poco pistacchio, vuol dire che nel 2013 è stato svenduto”.

Perché?
“Gli Stati concorrenti (Portogallo, Grecia, Turchia, Iran) hanno fatto passare il messaggio che il loro pistacchio, che costa meno, è uguale a quello di Bronte. Una bugia colossale. I nostri produttori, per non perdere mercato, si sono adeguati. Se tutti si fossero riuniti m Consorzio, e avessero rispettato le regole del disciplinare, avrebbero stabilito un prezzo equo, in modo da non trovarsi in difficoltà”.

Cosa rappresenta la Sagra per Bronte?
“Una grande occasione di crescita economica e sociale, ma stiamo tentando di dire a tutti cosa c’è a Bronte oltre il pistacchio”.
Cosa c’è?
‘‘Abbiamo inaugurato l’ex sede del Parco dei Nebrodi, dove è stato approntato il punto di informazione turistica, apriremo la pinacoteca (rimasta chiusa per lavori di ristrutturazione), dove ci sono le preziose opere di Nunzio Sciavarrello, abbiamo organizzato la ‘Notte verde’ (quest’anno alla prima edizione) che ha preceduto la Sagra’.

Cos’ è la “Notte verde”?
“Un modo per valorizzare 26mila ettari di territorio, di cui la metà tutelato dal punto di vista ambientale, col Parco dei Nebrodi, col Parco dell’Etna, col Parco dell’Alcantara, e in più abbiamo le aree protette dell’ingrottato lavico del Simeto”.

Quanto costa l’affitto di uno stand per la Sagra?
“Dipende dal settore. Artigianato 500 Euro, gastronomia 600, pistacchio 700”.

Le idee per migliorare la Sagra?
“Molte. Quest’anno non ho avuto il coraggio di apportare delle modifiche: fra pochi mesi si vota ... Cambiare la formula adesso sarebbe stato un azzardo. La manifestazione necessita di un nuovo progetto grafico, di un marketing più efficace, di una diversa sistemazione degli stand. Cambierei i costi di affitto: meno costi per gli stand riservati al pistacchio di Bronte (400 Euro), con un aumento degli altri”. (Barbara Contraffatto)

(tratto da L’Informazione, periodico di attualità, varietà, sport e costume - Ottobre 2014)

 

CI PERDONERETE,

ma appositamente per far­vi venire l’acquolina in bocca vi descriviamo so­lo alcuni dei piatti prelibati che la gastro­no­mia locale vi può offri­re, comin­ciando natu­ralmente con ciò che gli abili cuochi brontesi sono in grado di fare con il verde Pistacchio.

Tanto per iniziare il pistacchio non è solo si­nonimo di dolci, ma nutriente condi­men­to per i primi piatti.
Se da una parte, infatti, la fama delle Pen­nette al pistacchio ha fat­to il giro della Sicilia per la loro bontà, non meno preli­ba­ta è la pa­sta fre­sca fatta in casa realiz­za­ta con la farina di pistac­chio o due spa­ghetti sal­tati in padella con il pe­sto di pistac­chio o, per pala­ti un po’ più pesanti, la salsiccia al pistac­chio.
I dolci naturalmente la fanno da padrone: paste, torte e gelati sono resi ancor più gu­sto­si con il prezioso frutto del­l’Etna che è servito negli anni anche ad inven­tare preliba­tezze nuove quali le crepes calde ripiene di crema di pistacchio.

Girando fra gli stand della Sagra o recan­do­vi in qualsiasi pasticceria o risto­rante di Bronte troverete tutto e forse di più, in un varie­ga­to cocktail di prodotti che però han­no un colore solo: il verde dell’«Oro» di Bronte.



IL PROGRAMMA

DAL 26 al 28 SETTEMBRE 2014 / DAL 3 AL 5 OTTOBRE 2014

23 Settembre 2014 – ore 10.00: Conferenza stampa di presentazione presso la Pinacoteca “Nunzio Sciavarrello”

26 SETTEMBRE – Venerdì

Ore 18.00: Inaugurazione della Sagra, taglio del nastro (Viale Catania) –
Complesso bandistico musicale “S. Biagio Città di Bronte” – Majorettes “Le Rondinelle dell’Etna” (lungo le vie della sagra)
Ore 18.00: Apertura stands – Diretta Tele Radio Ciclope (Piazza Spedalieri)
Ore 20.30: Gruppo musicale “Psyco Funky” (Piazza Piave)
Ore 21.00: Gruppo musicale “Rita Crimi trio” (Piazza Rosario)
Ore 21.30: Gruppo musicale Concerto “Tribu’ Fadea Peppone Canta De Andrè” con Mario Arcari, fiatista di Fabrizio De Andrè (Piazza E. Cimbali)
Ore 23.00: Pistacchio Dance (Piazza Rosario)

27 SETTEMBRE – Sabato

Ore 10.00: Apertura stands – Diretta Tele Radio Ciclope (Piazza Spedalieri) – “Insieme con …”, spettacolo di animazione (Piazza Rosario)
Ore 11.00: Spettacolo folkloristico “Tamburi di Buccheri” (Lungo le vie della Sagra)
Ore 16.00: Animazione salesiana “Don Bosco Smile” (Piazza Rosario)
Ore 18.00: Complesso bandistico musicale “S. Biagio Città di Bronte” (lungo le vie della sagra) – Diretta Tele Radio Ciclope (Piazza Spedalieri) – Inaugurazione della mostra di pittura con opere da studio degli artisti invitati al concorso di pittura organizzato dalla Fidapa Sezione di Bronte (Pinacoteca Nunzio Sciavarrello) – Nonni in festa (Circolo Anziani)
Ore 19.00: Spettacolo folkloristico “Tamburi di Buccheri e il Comitato Quartiere Canali” (Lungo le vie della Sagra)
Ore 20.30: “La Fisarmonica Impazzita” (Piazza Cavallotti) – Gruppo musicale “Zureka” (Piazza Giovanni XXIII) – Spettacolo musicale “Sonova Beat” (Piazza Piave – Spettacolo “Bolle di sapone e magia” (Piazza Spedalieri) – Spettacolo di fuoco “Baturnu” (Piazza Rosario)
Ore 21.30: Gruppo musicale “Original Sicilian Style” (Piazza Enrico Cimbali)
Ore 23.00 Pistacchio dance (Piazza Rosario)

28 SETTEMBRE – Domenica

Ore 9.00: II Trofeo del pistacchio a cura dell’Ass. Bronte Model (Mini autodromo Zona Artigianale)
Ore 10.00: Apertura Stands – Diretta Tele Radio Ciclope (piazza Spedalieri) – “Insieme con …”, Spettacolo di animazione (piazza Spedalieri) – Complesso bandistico musicale “S. Biagio Città di Bronte” (lungo le vie della sagra)
Ore 11.00: Gruppo Folkloristico “I Cariddi” (lungo le vie della sagra)
Ore 18.00: Diretta Tele Radio Ciclope (piazza Spedalieri)
Ore 19.00: Gruppo Folkloristico “I Cariddi” (lungo le vie della sagra)
Ore 20.30: “La Fisarmonica Impazzita” (piazza Cavallotti) – Gruppo musicale “Vitamina C” (piazza Giovanni XXIII) – Gruppo musicale “Sautafossi” (piazza Piave) – Gruppo musicale “Fatefool” (piazza Rosario) – Gruppo musicale “Swing Band Camera Sud” (piazza Spedalieri)
Ore 21.30: Gruppo musicale “Radio Baccano – Cover Band Gianna Nannini” (piazza Enrico Cimbali)

3 OTTOBRE – Venerdì
“La Scuola scende in Piazza”

Ore 10.00: Apertura stands – Diretta Tele Radio Ciclope (Piazza Spedalieri) – Isole di animazione lungo il Corso Umberto
Ore 11.00: Saluti del Sindaco – Spettacolo di animazione (Parco Urbano)
Ore 12.00: “Sulla bocca di tutti”, il gelato al pistacchio offerto a tutti i piccoli ospiti (Parco Urbano) – “Insieme con …”, spettacolo di animazione (Piazza Rosario)
Ore 14.00: Spettacolo di animazione per i piccoli ospiti (Castello Nelson)
Ore 15.30: Concorso Regionale migliore torta al pistacchio, V Edizione “Il pistacchio, tradizione ed innovazione” – Concorso Regionale miglior gelato al pistacchio V Edizione
Ore 18.00 – Premiazione (Piazza Rosario) – Diretta Tele Radio Ciclope (Piazza Spedalieri)
Ore 19.00: Spettacolo dei Musicisti trampolieri e musicisti di strada (lungo le vie della Sagra)
Ore 20.00: “La Fisarmonica Impazzita” (piazza Giovanni XXIII) – Gruppo musicale “Vitamina C” (Piazza Cavallotti)
Ore 21.30: Roy Paci & Aretuska in concerto (Piazza Avv. Vincenzo Castiglione)

4 OTTOBRE – Sabato

Ore 10.00: Apertura Stands – Diretta Tele Radio Ciclope (piazza Spedalieri) – “Insieme con …”, spettacolo di animazione (piazza Rosario)
Ore 11.00: Spettacolo folkloristico “Ottoni Animati” (lungo le vie della sagra)
Ore 18.00: Complesso bandistico musicale “S. Biagio Città di Bronte” (lungo le vie della sagra) – Diretta Tele Radio Ciclope (piazza Spedalieri)
Ore 19.00: Spettacolo folkloristico “Ottoni Animati” (pungo le vie della sagra)
Ore 20.00: Gruppo musicale “Mumbles Swing band” (piazza Cavallotti) – Gruppo musicale “Biscroma AcousticTrio” (piazza Giovanni XXIII)
Ore 20.30: Spettacolo “Etna Country dance” (piazza Rosario) – Gruppo musicale “White Beatles” (piazza Piave) – Gruppo musicale “Mark 14 – Tribute Deep Purple” (piazza Spedalieri)
Ore 21.30: “Daniel Zappa e la banda del Barrio Cubano” (Piazza Enrico Cimbali)
Ore 23.00: Pistacchio dance (Piazza Rosario)

5 OTTOBRE – domenica

Ore 10.00: Apertura Stands - Diretta Tele Radio Ciclope (Piazza Spedalieri) - Concorso di estemporanea di pittura organizzato dalla Fidapa Sezione di Bronte (Pinacoteca Nunzio Sciavarrello)
Ore 11.00: Complesso bandistico musicale “S. Biagio Città di Bronte” (lungo le vie della sagra) –“Insieme con…”, spettacolo di animazione (piazza Rosario)
Ore 16.00: Animazione salesiana “Don Bosco Smile” (Piazza Rosario)
Ore 17.00: Diretta Tele radio Ciclope (Piazza Spedalieri) - Sbandieratori e Majorettes “Rione Panzera” di Motta S. Anastasia (lungo le vie della Sagra) - Premiazione Estemporanea di pittura (Pinacoteca Nunzio Sciavarrello)
Ore 18.00: Degustazione torta al Pistacchio (Piazza Avv. Vincenzo Castiglione)
Ore 19.00: Spettacolo “Qualcosa di Strano” (Piazza Rosario)
Ore 20.00: Gruppo musicale “Alpafima” (Piazza Piave) - Spettacolo musicale “Tinkuy di Bolivia” (Piazza Spedalieri)
Ore 21.00: Gruppo musicale “I Beddi” (Piazza Enrico Cimbali)


Il prezzo del pistacchio verde di Bronte dop, nonostante la Denominazione di Origine Protetta concessa dall'Unione Europea nel giugno 2009, naviga sempre a vista, comunque non dovrebbe discostarsi granchè dal prezzo dell'anno scorso.

Un buon prezzo è una delle speranze degli agricoltori per vedersi ripagare i tanti mesi di lavoro e di fatica; l'altra è quella del Consorzio di tutela che con i suoi poteri di verifica Il simbolo comunitario del Marchio DOPdovrebbe essere l’arma principale (se non l’unica), per proteggere il pistacchio brontese dalla diffusione del “falso” (per intenderci il pistacchio importato, troppo spesso spacciato per «Pistacchio di Bronte» o mischiato con il prodotto originale).

La certezza di poter assaggiare il vero "Pistacchio verde di Bronte" si ha solo con l'acquisto di prodotti recanti nell'etichetta l'indicazione "Pistacchio di Bronte Dop" (Denominazione di Origine Protetta).

Ma, fateci caso girando fra gli stands, anche durante la Sagra sono veramente pochi i prodotti a base di pistacchio che recano questa "preziosa" etichetta.

Vi diamo un piccolo consiglio: prima di acquistare qualcosa cercate i prodotti con l'etichetta Dop. Vi costerà qualcosa in più ma così premierete i produttori, i trasformatori ma soprattutto... voi stessi e la vostra gola. [bi]
 

Le strade di Bronte

 

Pistacchio di Bronte, ne parlano i media

Vita in campagna, Gusto filatelicoIl Turismo Culturale, Vie del gusto Gardenia, Oggi, Cote Sud, WwdScoop Famiglia Cristiana, Tuttifrutti, I bucatini di...la Rai



 

LA XXV SAGRA SI SVOLGERA' DAL 26 AL 28 SETTEMBRE E DAL 3 AL 5 OTTOBRE 2014  /  SEI GIORNI DI DELIZIE E PRELIBATEZZE AL PISTACCHIO DI BRONTE



Il programma, La Sagra del 2013,
Bronte capitale del turismo gastronomico
Sagra, pistacchio e musica
Sagra 2014, primo bagno di folla
Il Pistacchio di Bronte, La raccolta,
La Denominazione di Origine Protetta,
Pistacchi tutti gli anni
Le ricette col pistacchio di Bronte

 

Il Pistacchio e la sua Sagra

VIDEOCLIP DI SAGRE PRECEDENTI

2009/La festa - 2008/'U diamanti virdi - 2007/L'oro verde - 2006/Dalla raccolta alla Sagra - 2005/Pistacchi ed altro

 

BRONTE, CAPITALE ITALIANA DEL PISTACCHIO

Bronte, capitale italiana del pistacchio

Stand della Sagra del pistacchio 2013

Un bagno al profumo di... pistacchi

(una vetrina nel corso Umberto, "Claudia Luca")

Nino Prestianni, presidente della Cooperativa di produttori Smeraldo, controlla il "suo" pistacchio pelato Sagra del pistacchio, le scarpe LA SALSICCIA? ANCHE CON IL PISTACCHIO!
La crepes col gelato al pistacchio UNO DEI TANTI STAND DELLA SAGRA
Tutto, proprio tutto, al pistacchio di Bronte
TANINO Castigleione ED IL SUO PREZIOSO PISTACCHIO DELLA CONTURA

 

Concorso regionale migliore torta al pistacchio

Ventuno i par­te­cipanti, di cui 19 da tutta la Sicilia, al Concor­so per la Miglio­re torta e il Mi­glior gelato al pistac­chio, che ha atti­rato pa­sticceri da ogni dove.

A vincere il con­cor­so della pastic­ceria è stato Antonio Stella di Calta­nissetta, seguito da Tony Ruggeri di Ca­tania e Tommaso Molata di Piazza Armerina.
Un premio speciale è stato consegnato a Ferruccio Gueli di Paternò.
Il miglior gelato invece lo ha realizzato Salvatore Mira­glia di Caltanissetta, seguito da Gianluca Quaranta di Ca­ta­nia e Antonio Stella di Caltanissetta.

Premio speciale a Massimo Caraci di Bronte.

 

IL "FAVOLOSO" GELATO DI PISTACCHIO I CANNOLI ALLA CREMA DI PISTACCHIO

 

Lo stand più bello della Sagra

E' stato quello allestito da Pietro Bonaccorso di Bronte il migliore stand della XXV Sagra del pistacchio. Una com­missione durante i giorni della festa ha esaminato le va­rie esposizioni, valutando stile, accoglienza ed eleganza ne­gli arredi. Alla fine la giuria non ha avuto dubbi.
Allestito in piazza Spedalieri lo stand di Bonaccorso è riu­scito a coniugare tradizione con innovazione, esponendo quanto di buono si realizza con il pistacchio in maniera appropriata e mettendo a disposizione della clientela non solo i preparati in vasetti o bottiglie, ma offrendo pro­dot­ti preparati e serviti al momento. Lo stand, unica strut­tura a farlo, offriva anche un gelato al pistacchio di Bronte dop ed altri prodotti riportanti il prestigioso rico­noscimento.


La migliore vetrina della Sagra

Il miglior allestimento per le 2 settimane di festa è stata giudicato il punto vendita realizzato in via Umberto, ac­canto alla Chiesa di s. Giovanni, da Gianluca Triscari, Fe­derico e Marco Saccullo, Michela Galvagno, Giuliana Ca­pace e Luigi Gisella Incognito, esponendo ed offrendo nella maniera migliore i prodotti al pistacchio.


RICERCA IN BRONTEINSIEME.ITT
 

            

Home Page
Powered by Associazione Bronte Insieme - Riproduzione riservata anche parziale